Un vortice di luce e suoni crea un miraggio lontano, una figura che danza all’orizzonte viene verso di me. Il suono delle sue cavigliere è quello di foglie secche agitate dal vento, è profumo di fiori e acqua di una cascata che scorre lontano verso la terra che è deserto di polvere e sabbia. Tu, donna iraniana di travolgente bellezza, vesti il mio corpo della tua polvere d’oro e rubi il mio cuore. 

Tito Anisuzzaman Presidente ACB Social Inclusion

L’ASSOCIAZIONE

ACB Social Inclusion aps nasce nel 2006 con il nome di Associazione culturale del Bangladesh per volontà di un gruppo di giovani bengalesi con l’intento di promuovere la propria cultura nel Paese che li accoglieva. 

Ad Arezzo, grazie all’incontro tra bengalesi e italiani, si apre la strada per un grande cambiamento: è infatti del 2011 il primo esperimento di accoglienza di migranti provenienti dall’Africa subsahariana e del 2012 la prima attività di sportello informativo rivolto a tutta la popolazione migrante.

Da quel momento ACB Social Inclusion inizia un percorso nuovo e inedito che affonda le sue radici nell’esigenza comune di volontari e collaboratori: lavorare per sostenere chi ne ha più bisogno, indipendentemente dalla nazionalità di provenienza.

Nel 2019 abbiamo deciso di interrompere l’esperienza dell’accoglienza dei richiedenti asilo, per dedicarci completamente allo sportello di ascolto a supporto delle persone più fragili, all’attività di mediazione linguistico-culturale in particolare con le scuole del territorio e alle tante attività di formazione per gli adulti ed educative per i più piccoli, nell’ottica di sostenere e potenziare tra i migranti la conoscenza della lingua italiana.

Un altro tema centrale di cui ci occupiamo da sempre è l’attività di sensibilizzazione per contrastare ogni forma di discriminazione e di violenza, di qualunque natura.

LA NOSTRA MISSION È

Lavorare sul territorio per il territorio, consapevoli che solo sentendosi veramente parte di una comunità, quella che accoglie tutti – italiani e stranieri – possiamo raggiungere obiettivi ambiziosi come il nostro: ottenere una società equa, solidale e coesa, attenta alla pluralità e alle tante diversità.

I NOSTRI OBIETTIVI STATUTARI SONO:

  • Favorire l’inclusione sociale delle fasce più deboli della società;
  • Promuovere la piena attuazione del principio di uguaglianza tra uomo e donna e contrastare gli stereotipi e la violenza di genere;
  • Favorire una cultura dell’accoglienza e l’inclusione dei migranti;
  • Incoraggiare e facilitare lo scambio culturale tra persone provenienti da contesti culturali, geografici e linguistici diversi;
  • Dare impulso ad azioni di contrasto e di lotta al razzismo e alla discriminazione, di qualunque genere e rivolta a qualunque categoria;
  • Promuovere la formazione orientata al lavoro e percorsi dedicati all’inserimento sociale e lavorativo, in favore delle fasce più deboli della società;
  • Promuovere l’inclusione scolastica dei minori stranieri;
  • Promuovere una società più coesa, anche attraverso il contributo delle seconde generazioni, valorizzandone caratteristiche e peculiarità;
  • Promuovere la ricerca e lo sviluppo di attività di cooperazione internazionale;
  • Promuovere stili di vita sani, favorire la conoscenza di problematiche legate all’inquinamento e sensibilizzare alla cura e alla difesa dell’ambiente.
Cart
  • No products in the cart.